Capelli crespi, spazzolarli da bagnati non è consentito: li rovini più in fretta

I capelli crespi sono molto diffusi e spesso portano a non poche difficoltà nella loro gestione. C’è una regola su tutte da seguire per non rovinarli ulteriormente: è importante non spazzolarli bagnati, in quanto si rovinano molto.

Capelli crespi, spazzolarli da bagnati non è consentito: li rovini più in fretta
Capelli crespi (Pexels) – Graziamagazine.it

Sogni di avere dei capelli da favola, ma pensi che sia un miraggio? Se sei di quelle persone che comprano prodotti su prodotti pur di dire addio all’effetto crespo, ma senza ottenere nessun risultato, devi assolutamente sapere come una particolare abitudine vada evitata.

In generale fare troppo peggiora la situazione portando ad avere un effetto contrario: se stressiamo un capello già debole non faremmo che impoverirlo ulteriormente. Prima di entrare nel vivo di cosa non fare mai se si hanno i capelli crespi è importante sapere i fattori che li causano.

D’altronde per combattere il nemico dobbiamo conoscerlo: in primis, bisogna dire che il fatto principale che determina questo problema è l’umidità che non fa altro che rendere il capello danneggiato, aprendo le sue squame. Se i capelli sono porosi questa criticità si verifica in modo molto massiccio.

Essendo più delicati, i capelli crespi vanno trattati con una particolare cura. Una buona regola è non lavarli troppo spesso, in quanto si finirebbe per stressarli. Poi è necessario dotarsi di uno shampoo ad hoc che vada ad agire in profondità, ripristinando il capello. Ma in fatto di pettine ci sono particolari accorgimenti? La risposta è affermativa, andiamo a vedere una dritta utilissima.

Capelli crespi e pettine: cosa non fare mai, stanne alla larga

Pettinare i capelli: i consigli utili
Pettinare i capelli (Pexels) – Graziamagazine.it

Fragili e pieni di nodi, nel momento in cui laviamo i capelli crespi, dobbiamo tassativamente evitare alcune cose. In particolare è da bandire un’abitudine totalmente errata: pettinarli da bagnati.

Questo semplice gesto potrebbe avere conseguenze terribili, portando i nostri capelli a indebolirsi. Non solo le punte sono minate, ma anche le radici, spezzando il capello in modo irreversibile. Quindi che fare?

Appena lavata la chioma va tamponata – evitando tassativamente di strofinare le cuticole – con estrema delicatezza, per poi passare il phone, tenuto sempre a una temperatura bassa per non stressare troppo i capelli: solo una volta che il grosso dell’acqua è stato rimosso si potrà procedere con la fase di pettinatura (scopri qui come usare la piastra e cosa non fare mai).

Capelli crespi, spazzolarli da bagnati non è consentito
Capelli morbidi (Pexels) – Graziamagazine.it

Per rendere il processo ancora più dolce, è fondamentale usare una spazzola delicata, come quelle dalla setole in legno, e ben presto vedremo come sarà molto più facile pettinare i capelli, evitando di dover lottare con i nodi. In generale la delicatezza è la parola d’ordine per trattare i capelli crespi: ricorrere a un olio – come quello di cocco – è una soluzione per idratarli.

Impostazioni privacy