Se senti lavorare i glutei solo con l’Hip Thrust, il motivo è questo: non farti ingannare

Sentir lavorare maggiormente i glutei con l’hip thrust, c’è un motivo specifico per cui accade: non lasciarti ingannare da questa sensazione del tutto normale.

Glutei stimolati
Glutei (Pexels) – GRAZIA MAGAZINE.IT

L’HIP Thrust, è senza dubbio un esercizio molto efficace per i glutei ed anche per tonificare le gambe. Il punto di forza di questo esercizio, sta sicuramente nel fatto che permette di caricare parecchio il gluteo, lavora soprattutto in accorciamento e sull’estensione dell’anca. Per quanto riguarda la stabilizzazione non è a carico del gluteo, infatti si riferisce soprattutto al core.

Questo è uno dei punti deboli dell’esercizio, per ottenere ottimi risultati infatti è bene che gli esercizi ai glutei allenino tutte e tre le fasce che ci interessano. Per vedere dei miglioramenti è bene che vengano messe sotto sforzo tutte e tre le fasce muscolari e che vengano rispettate tutte le funzioni in relazione all’anca, ovvero l’estensione, la flessione, l’abduzione e la rotazione.

Hip Thrust, tutta la verità sugli effetti dell’esercizio

Hip thrust
Hip thrust i (Pexels) – GRAZIA MAGAZINE.IT

L’Hip Thrust è un esercizio adatto a chi ha una certa esperienza in campo di fitness, sicuramente non possiamo pensare di farlo se siamo dei principianti o se abbiamo iniziato ad allenarci da poco, ciò dipende dal fatto che l’allenamento si effettua con grandi carichi. È possibile farlo infatti solo se si ha già una certa esperienza, il rischio altrimenti è quello che si verifichino degli infortuni soprattutto nella parte bassa della schiena, è un esercizio faticoso e mirato.

Non bisogna concentrarsi solo su questo esercizio ma associarlo anche ad altri, solo così infatti si otterranno i risultati desiderati. L’allenamento deve essere sempre completo e non bisogna mai focalizzarsi su un solo esercizio, anche se abbiamo la sensazione che i nostri glutei lavorino maggiormente, non possiamo non pensare di ottenere ottimi risultati senza alternare l’esercizio con altri.

La raccomandazione inoltre è quella di non fare assolutamente questo esercizio senza la supervisione di un personal trainer soprattutto all’inizio , andando avanti poi se avremo esperienza e ci alleniamo da parecchio, potremmo anche decidere di inserirlo nel nostro workout e farlo tranquillamente.

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sara Figliozzi (@sarawendie)

Dopo ogni allenamento è sempre consigliato fare dello stretching soprattutto quando andiamo ad utilizzare i pesi, infatti i muscoli saranno ancora più infiammati, proprio per il grande sforzo non possiamo assolutamente pensare di non defaticare e rilassare la parte che è stata stimolata.