I 10 motivi per andare in vacanza a settembre: ne vale la pena davvero

I motivi per andare in vacanza a settembre sono tanti: scopriamo i vantaggi di partire in questo periodo dell’anno, piuttosto che farlo da giugno ad agosto, ovvero durante l’alta stagione.

Andare in vacanza a settembre: i motivi per cui ne vale davvero la pena
Viaggiare (Pexesl) – Graziamagazine.it

L’estate sta finendo, aprendo le porte alla routine. Molti hanno già rimesso piede in ufficio, le scuole a breve ricominceranno e in generale la routine è tornata nel suo vivo.

Siamo noi, magari, a non essere entrati nel mood giusto: la mente è ancora in parte in vacanza, tanto che un pizzico di malinconia si fa largo nei nostri stati d’animo, facendoci riaffiorare dolci ricordi dai momenti trascorsi durante i mesi estivi.

A maggior ragione, se abbiamo da poco concluso le ferie. In molti vorrebbero avere la bacchetta magica e poter tornare indietro, rivivendo le vacanze trascorse solo poche settimane fa.

Ben diverso è per chi fin ora è rimasto in città a lavorare oppure a studiare, concedendosi invece una partenza a settembre. Questo mese viene spesso sottovalutato per i viaggi, ma in realtà andare in vacanza in questo periodo dell’anno cela molti pro. Andiamo a scoprirli.

Andare in vacanza a settembre: i motivi per cui ne vale davvero la pena

I motivi per andare in vacanza a settembre
Partenza (Pexels) – Graziamagazine.it

Se impegni lavorativi e di studio lo rendono possibile, partire a settembre è un’ottima idea. Pensa se adesso avessi la possibilità di prenderti un break e dedicarti una vacanza: di certo potresti riscontrare tu stesso come in questo mese le partenze hanno molto pregi.

Tra i motivi per cui viaggiare a settembre è vantaggioso, c’è il fatto che si dice addio al concentrato di turisti tipico di mesi appena passati. Città come Roma, Venezia e Parigi (scopri qui alcuni consigli su cosa mangiare nella capitale francese), solo per citarne alcune, sono prese d’assalto in estate da viaggiatori di tutto il mondo.

A settembre ci sono molte meno prenotazioni e proprio per questo le mete di punta del turismo mordi e fuggi ritornano a respirare, permettendo a chi le visita di godersi totalmente la loro atmosfera, trovando cittadini e gestori dei locali anche più rilassati.

Un altro pregio di partire durante questo periodo dell’anno è il risparmio: non è essendo una stagione di punta, infatti, i viaggi sono più low cost, rispetto ai mesi estivi. Si potranno trovare ottime soluzioni, nel segno del comfort e di un ottimo rapporto qualità prezzo.

Andare in vacanza a settembre
Partenza a settembre (Pexesl) – Graziamagazine.it

Oltre a dire addio alla folla e al fatto che tutto costa meno, partire a settembre significa trovare più posti liberi in termini di alloggi, posti in treno o aereo e ristoranti in cui magiare le bontà tipiche locali.

Inoltre nelle mete da visitare c’è meno traffico, nonché un clima più piacevole per scoprirne le bellezze. Per non parlare dei luoghi di mare, dove essendoci meno calca, l’acqua è sicuramente più pulita.

Impostazioni privacy