Vacanza a Ponza: cosa fare, cosa vedere e quanto spendere

Vacanza a Ponza: cosa fare, cosa vedere e quanto spendere! Alcuni consigli utili per godere al meglio dell’isola

Vacanza a Ponza
Ponza (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Negli ultimi anni l’isola di Ponza è stata particolarmente rivalutata dai turisti che la considerano una vera e propria meta ideale e il connubio perfetto di una vacanza rilassante e al tempo stesso piena di avventure. Senza alcun dubbio le sue spiagge e le sue calette nascoste sono ambitissime per i villeggianti che si dilettano non solo a fare snorkeling, ma anche a godere semplicemente dell’acqua cristallina rilassandosi sulla spiaggia. Occorre menzionare Chiaia di Luna e la spiaggia di Santa Maria.

Ma ovviamente non bisogna parlare solo di mare e spiagge, perché l’isola di Ponza offre tantissimo divertimento diurno e notturno grazie alla presenza di numerosi negozi, locali e ristoranti. In modo particolare tra i luoghi più belli c’è il Porto Borbonico dove è possibile ammirare tutte le barche ormeggiate che al tramonto sembrano una vera e propria cartolina. Piccola digressione storica: già durante l’impero romano, quest’ultimo era un famoso e importante scalo commerciale per la città.

Ponza, una vacanza indimenticabile: ecco cosa fare e cosa vedere

Isola di Ponza, vacanza indimenticabile
Isola di Ponza (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

E ancora, non puoi perderti il centro storico dove si staglia la Chiesa di San Silverio e di Santa Domitilla: i turisti restano abbagliati dalla sua cupola dove all’interno potrai scorgere i meravigliosi mosaici e le tele del santo – anche patrono della città. Se invece desideri un pomeriggio di shopping, allora dovrai imbatterti in Corso Pisacane dove potrai trovare molteplici locali e il famoso Bar Tripoli.

Tra le maggiori attrazioni della città, vale la pena prenotare la visita presso la Cisterna Romana della Dragonara dove mediante delle scale sarà possibile andare a visitare il tesoro archeologico sotterraneo: mi riferisco, infatti, ad una straordinaria cattedrale che è stata scavata nel tufo la cui atmosfera suggestiva è dovuta alla presenza di fari che la illuminano. E ancora, il giardino botanico dove sono presenti ben oltre 70 specie vegetali diverse.

Inoltre dicevamo che l’isola viene scelta anche per tutti coloro i quali sono amanti dell’avventura, ragion per cui è possibile prenotare in anticipo alcuni trekking come quello sul Monte Guardia oppure c’è il sentiero che porta a Forte Papa dove potrai affacciarti e guardare uno dei panorami più belli e caratteristici di tutta l’isola.

Cosa non perdersi a Ponza
Veduta di Ponza (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Adesso che abbiamo elencato tutte queste attività, vogliamo consigliarvi anche qualche hotel: spicca senza alcun dubbio il Grand Hotel Santa Domitilla, così come l’Hotel Bellavista.

Impostazioni privacy