Ispezione Hotel Astor, scoperto un cellulare in un cassonetto: nessuna traccia di Kata

Ispezione all’Hotel Astor, scoperto un cellulare in un cassonetto vicino, si cerca ogni particolare che possa fare luce sul caso che sta coinvolgendo gli abitanti di Firenze sul caso di Kataleya.

sparizione
Kataleya è scomparsa(Instagram) – GRAZIAMGAZINE.IT

La procura ha il via libera sull’ispezione dell’hotel Astor. Emerso un cellulare buttato in un cassonetto dell’immondizia. Firenze è sconvolta dalla sparizione avvenuta, più di una settimana fa, ai danni di una bambina di 5 anni di nome Kataleya.

La piccola, di origini peruviane, è scomparsa all’improvviso senza lasciare traccia. Si pensa ad un rapimento o vendetta. La madre, in quel mentre, era fuori per lavoro, svolge l’attività di colf. La bimba l’aveva lasciata come sempre a giocare con gli altri bimbi.

C’era lo zio con lei, e altre persone, connazionali, che convivono da molto tempo nell’albergo. Un giorno come tanti, ma con un triste epilogo. Al suo ritorno non ha trovato la figlioletta ad attenderla come sempre. La ricerca affannosa e poi la decisione di chiamare la polizia.

Ispezione Hotel Astor: trovato un cellulare in un cassonetto nelle vicinanze, si cercano tracce di Kataleya

cassonetto cellulare
Ritrovo cellulare cassonetto (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Dopo la scomparsa di Kataleya, l’albergo è stato sgombrato completamente, i residenti sono stati accolti in un centro. Gli inquirenti hanno avuto il via di libera per una perquisizione totale alla struttura abbandonata, dopo la pandemia, ma occupata abusivamente dai sudamericani.

Sono arrivati tecnici specializzati nel ritrovamento delle persone anche fra intercapedini del muro, sono al lavoro. Purtroppo dopo tutta la giornata di domenica, non sono emerse speranze che la piccola sia in hotel. E’ stato ispezionato ogni centimetro della struttura.

I droni hanno sorvolato un terrazzo di difficile accessibilità, sotto esame anche scantinati, controsoffitti e tombini circostanti. Il lavoro dei tecnici ha messo sottosopra anche la zona circostante. L’ispezione all’Hotel Astor ha fatto rinvenire un cellullare in un cassonetto dell’immondizia.

Si pensa che possa stipare delle informazioni sulla piccola Katelaya e su quanto successo quel pomeriggio di qualche giorno fa. Nello stabile vivevano circa 200 persone tra grandi e piccoli. Degrado e malavita, viene fuori anche un tentato delitto.

Tutto era a conoscenza del Comune, che ha tentato più volte lo sgombero per ristrutturare l’albergo. Topi, sporcizia e pericolo ovunque per la presenza di bombole di gas. I vigili del fuoco hanno ripulito e messo in sicurezza quel poco di salvabile che sussisteva.

Hotel evacuato
Sgombero degli inquilini (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Tutto è al setaccio delle forze dell’ordine, il cellulare ritrovato nel cassonetto e la testimonianza degli inquilini. Si parla di guerre tra famiglie, uso di sostanze stupefacenti. Di Kataleya ancora nessun spiraglio.

Impostazioni privacy