Ferro da stiro, devi pulirlo se vuoi evitare macchie sui vestiti: il procedimento

Se il ferro da stiro provoca macchie sui capi da stirare è il momento di pulirlo: ecco come si fa per risolvere completamente il problema.

pulire ferro stiro
Pulire il ferro da stiro attraverso il vapore (Adobestock) GRAZIAMAGAZINE.IT

Può capitare che dopo tanto tempo di utilizzo il ferro da stiro accumuli calcare all’interno della caldaia. Il risultato è un cattivo funzionamento, ma soprattutto un effetto decisamente indesiderato: le macchie sui vestiti. 

Infatti il vapore che si sprigiona non è limpido e pulito ma trasmette residui e particelle di calcare che vanno a depositarsi sui capi da stirare e li macchiano a volte irrimediabilmente.

Può rivelarsi molto dannoso perché spesso le macchie sono difficili da eliminare e non vanno più via rovinando abbigliamento o lenzuola.

Come fare per trovare una soluzione efficace? Il rimedio è senz’altro pulire a fondo il ferro da stiro e assicurarsi di eliminare i residui che creano le macchie.

In realtà si tratta di un procedimento abbastanza semplice ed economico. Alla portata di tutti, non ci vuole una particolare abilità, basta seguire i consigli giusti e usare i prodotti indicati.

Il metodo risolutivo per pulire a fondo il ferro da stiro

pulire ferro stiro
Usare l’aceto per pulire a fondo il ferro da stiro (Canva) GRAZIAMAGAZINE.IT

I passaggi da fare sono pochi e semplici, l’elemento su cui porre attenzione però è agire con calma e prudenza per non rischiare di ustionarsi dal momento che bisogna azionare la caldaia e far uscire il vapore con le altissime temperature che possiede.

Si procede in questo semplice modo: bisogna inserire nella caldaia una media quantità di aceto misto ad acqua. Va bene l’aceto di vino bianco o quello di mele.

Poi, azionare il ferro da stiro alla massima temperatura e quando l’ha raggiunta si passa a gettar fuori tutta l’acqua premendo sul tasto del vapore.

Vari gettiti finché non è del tutto eliminata, ponendo sotto una bacinella in cui raccogliere l’acqua che cade. Questa operazione deve essere fatta con molta accortezza proprio perché la temperatura del vapore è molto elevata e se viene a contatto con la pelle può ustionare.

Quando tutta l’acqua è fuoriuscita si lascia riposare il ferro da stiro per circa 15 minuti dopo aver abbassato al minimo la temperatura.

Infine si riempie nuovamente la caldaia con della semplice acqua pulita e si ripete le stessa operazione di prima, quindi riscaldarla al massimo e poi farla fuoriuscire tutta attraverso il vapore.

Questo passaggio serve per esser certi di aver eliminato qualsiasi traccia e residuo di sporco o di calcare che era inserito all’interno.

In alternativa all’aceto si può scegliere di usare una media quantità di acido citrico, che svolge un ruolo analogo a quello dell’aceto e garantisce un’igienizzazione approfondita e consente di risolvere il problema delle macchie sui capi da stirare.

pulire ferro stiro
Stirare con il ferro da stiro pulito (Adobestock) GRAZIAMAGAZINE.IT

Non resta poi che utilizzare il ferro da stiro, quando serve, come per stirare le camicie nel modo perfetto, operazione che per esser fatta ad arte richiede qualche piccola accortezza e il suo metodo specifico.

Impostazioni privacy