Zanzare, perché alcune pelli le attirano più di altre: cosa fare

Caldo torrido e umidità uguale zanzare da tutte le parti pronte a rovinarci con  i loro pungiglioni. Ma vi siete mai chiesti perché alcune pelli le attirano di più? La risposta.

morsi di zanzare
Il morso di una zanzara (Canva) -GRAZIA MAGAZINE.IT

L’estate è la stagione indiscussa delle zanzare che con i loro pungiglioni succhiasangue che penetrano qualsiasi tipi di tessuto rovinano la nostra pelle provocando rossori e bubboni. C’è chi però è davvero fatto martire da questi insetti e chi, invece, ne sembra immune, ma com’è possibile? Anche le zanzare preferiscono un certo tipo di pelle da aggredire letteralmente.

Questo fenomeno ha sempre trovato una sua spiegazione in certe credenze popolari, ma adesso c’è uno studio scientifico d’oltre Oceano che prova a capire e spiegare perché alcune pelli attraggono più di altre le zanzare. C’entra l’alimentazione, come può essere facilmente intuibile, ma non solo.

Quali pelli attirano le zanzare e i rimedi per resistere

morsi di zanzare
La pelle dopo morsi di zanzara (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Nel Sul dello stivale si pensa che le zanzare siano attratte da chi abbia il sangue dolce e stiano invece lontane da chi ce l’ha amaro. In realtà non c’è niente di vero, ovviamente, è più un modo per definire il carattere, la bontà delle persone.

Eppure qualcosa che attragga le zanzare deve pur esserci, se queste preferiscono fiondarsi su alcuni tipi di pelle invece che su altri. In un recente studio pubblicato sulla rivista Science e condotto dai ricercatori del Polytechnic Institute of Virginia si prova a rispondere a questa annosa domanda. A quanto pare le zanzare sarebbero attratte dai profumi floreali come ad esempio quelli utilizzati in profumi o bagnoschiuma, ragion per cui chi utilizza prodotti a base floreale ha tendenzialmente una polle più attraente per questi insetti.

C’è poi ovviamente la componente chimica del nostro corpo determinata dall’alimentazione; la nostra pelle, infatti, è composta tra le altre cose anche dalla cosiddetta microbiotica cutanea ovvero un accumulo di batteri. La microbiotica cutanea dipende dalle caratteristiche genetiche differenti da persona a persona, ma anche dall’alimentazione, tutto questo rilascia composizioni organiche che in una maniera o nell’altra attraggono di più le zanzare.

com'è fatta una zanzara
Zanzara tigre (Canva) -GRAZIA MAGAZINE.IT

Questo vuol dire che dobbiamo arrenderci ai loro morsi? Ovviamente no, il rimedio c’è anzi anche più di uno; sicuramente vanno bene le zanzariere davanti a porte e finestre perché sono la prima barriera per non farle entrare in casa, ma che sia dentro o fuori possiamo utilizzare prodotti a base di limone particolarmente odiato dalle zanzare mentre per il giardino possiamo affiancare ai fiori le piante aromatiche anche quelle odiate.

Impostazioni privacy