Telefonino, è vero che non devi usarlo al mattino? Le conseguenze sul cervello

Se avete l’abitudine di usare il telefonino al mattino appena svegli, forse è arrivato il momento cambiarla. Qui spieghiamo le conseguenze che provoca.

danni al cervello causati dal cellulare
Usare il cellulare appena svegli causa danni al cervello (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Non sappiamo più vivere senza, sono diventati una vera e propria dipendenza e spesso senza di loro ci sentiamo persi. C’è chi li usa per lavorare, per guardare programmi e serie in streaming, c’è chi li usa al posto della tv facendo zapping tra le stories e i video di Instagram e Tik Tok. Stiamo parlando ovviamente degli smartphone, impensabile fino a 10 anni fa credere che potessero riuscire a sovrastarci così tanto ma, come direbbe il sociologo McLuhan, questo mezzo è diventato una protesi del nostro corpo.

È abitudine di molti mettersi a letto e prima di addormentarsi fare un’ultima scrollata sui social prima di addormentarsi o ancora, sbirciare sui social appena svegli quando si è a letto. Se di questa prima abitudine si sa ormai da tempio che può provocare disturbi del sonno, meno ci si è prestati alle conseguenze dell’usare il cellulare appena svegli, e di conseguenze anche in questo caso ce ne sono diverse.

Usare gli smartphone appena svegli provoca maggiori stress e ansia

usare il cellulare appena svegli conseguenze
Usare i cellulare appena svegli (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Usare il cellulare appena svegli ha conseguenze sul nostro organismo. Significa spingere il nostro cervello a correre dietro a ideali ispirazionali banali o drammatici di prima mattina, il che può generare più ansia e stress.

La nomofobia ovvero la paura di restare senza smartphone spinge il 35% degli under 35 a portarsi il telefono fin dentro il letto. Lo schermo di un cellulare è ormai l’ultima cosa che vedono prima di addormentarsi e la prima cosa che fanno appena svegli, questo non senza conseguenze per il nostro organismo e soprattutto per il cervello.

Questo, infatti, ha bisogno di gradualità al mattino, sia per l’esposizione alla luce che, ricordiamocelo, regola il ritmo sogno-veglia, quanto anche per i meccanismi celebrali. L’uso del cellulare entro i primi 30 minuti da quando ci si è svegliati, equivale a bombardare il cervello con un clacson mentre fino a quel momento andava a suon di musica lenta e rilassante.

ansia
L’utilizzo del cellulare appena svegli genera ansia (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

La stimolazione cognitiva ed emotiva causata dagli smartphone rappresenta, in conclusione, un interruttore che spegne e riaccende il nostro cervello ad una velocità troppo elevata, alterandone i bioritmi e provocando un aumento della produzione del cortisolo, l’ormone dello stress.

Impostazioni privacy