Abiti a piano terra? La soluzione geniale per pulire il pianerottolo (sempre sporco)

Pulire il pianerottolo, punto di connessione tra i piani, hai idea di come farlo splendere? La soluzione la lancia una tiktoker: facile e pratico con i prodotti già in casa.

secchio e stracci
Pulizia (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

È tempo di dare aria a tutte le stanze, le temperature esterne stanno salendo e vige fare una buona pulizia: lampadari, pavimenti, tutto deve essere perfettamente pulito. Vi siete mai chiesti quale potrebbe essere la pulizia adatta per lo spazio che funge da passaggio e collegamento tra le scale di uno stabile?

Parliamo del pianerottolo, proprio quello dove ci soffermiamo a fare quattro chiacchiere con la vicina, dove appoggiamo il passeggino, la bicicletta. Le soluzioni sono molteplici, ma una vera genialata viene da una tiktoker che svela il suo segreto.

I prodotti di pulizia già si trovano in casa, ma se proprio non li avete in possesso, basta andare nel più vicino supermercato. Ne troverete di sicuro in quantità industriali e di tutte le marche tra gli scaffali. Passiamo nel dettaglio e vediamo un po’ cosa cosa ha programmato questa bravissima massaia di casa.

Pulire il pianerottolo: un’area di transizione e di incontro, mantienilo perfetto con pochi passaggi

Acqua e sapone
Soluzione pulizia pianerottolo (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Per far splendere il pianerottolo davanti al tuo appartamento, innanzitutto vediamo gli ingredienti per la soluzione che andrete ad adoperare: un secchio di acqua tiepida, del detersivo per i piatti, uno straccio o un mop puliti e una scopa. Passiamo all’opera vera e propria.

Con ramazza e paletta, spazzate bene l’area e vi raccomando di non disdegnare gli angoli. Poi prendete il secchio riempito per un quarto di acqua e “buttatela” sul pianerottolo. Sì, proprio così, dovete versare l’acqua sulla pavimentazione. Ora è la volta di spruzzare un po’ di prodotto per i piatti.

Naturalmente potete già unire i due componenti per la miscela che vi servirà e gettare sulle piastrelle. Prendete la scopa, proprio quella che avete usato per spazzare, ma che avete già lavato, e iniziate a strofinare. Passate con movimenti ondulatori dappertutto.

Dopo prendete lo straccio o il mop, e iniziate ad asciugare l’eccesso sulle piastrelle. Il lavoro è finito. Il vostro ingresso di casa brillerà e, visto che ci siete, con un panno bagnato, intriso nella stessa soluzione, potete anche lavare il vostro portone.

pavimento lucido
Portone di casa (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Potete ingegnarvi anche con questo metodo per rendere pulite le piastrelle. Ci sarà pulizia, igiene e anche un bel profumo, visto che i detersivi per i piatti spesso hanno una profumazione che va dal limone, all’arancia, e all’aceto.

Impostazioni privacy