Muore a 20 anni, accoltellata dopo una serata in discoteca: arrestato l’ex fidanzato

Omicidio nel milanese, Sofia Castelli muore dopo una notte in discoteca. Arrestato l’ex ragazzo, si tratta del terzo femminicidio in pochi giorni.

ragazza uccisa a Milano
L’omicidio di Sofia nel milanese (Facebook) GRAZIA MAGAZINE.IT

Cresce inesorabilmente ogni giorno la lista dei femminicidi in Italia; l’ultima vittima è Sofia Castelli uccisa alle prime luce dell’alba Sabato 29 Luglio a Cologno Monzese nel milanese. La ragazza stava rientrando a casa dopo una serata in discoteca con un’amica ed è stato purtroppo proprio in casa che ha trovato la morte. Lì ad attenderla c’era l’ex compagno, Zakaria Atqauoi, che in un qualche modo è riuscito ad entrare nell’appartamento dove ha atteso il ritorno di Sofia per poi pugnalarla.

La dinamica ricorda un po’ il violento omicidio di Giulia Tramontano, la 29enne incinta uccisa con ripetute pugnalate dal compagno, e si tratta purtroppo dell’ennesimo femminicidio commesso nel 2023, quello di Sofia il terzo nel giro di 24 ore.

Le indagini dei carabinieri e la confessione di Atqauoi

sofia castelli omicidio
Sofia Castelli e l’omicida Zakaria Atqauoi (Facebook) GRAZIA MAGAZINE.IT

Si chiamava Sofia Castelli e aveva solo 20 anni. Studiava presso la facoltà di Sociologia all’Università Bicocca di Milano ed era una ragazzo come tante che a 20 anni esce con le amiche per divertirsi. Purtroppo Sofia è l’ennesima donna che i suoi sogni e la sua non potrà portarli avanti perché le sono stati strappati ancora una volta da chi diceva di amarla. In una calda alba di fine Luglio, Sofia ha trovato la morte per mano del suo ex, 23 anni, che l’ha attesa in casa e poi l’ha uccisa.

I carabinieri di Cologno Monzese, zona Nord-est dell’hinterland milanese, stanno indagando per capire la dinamica dei fatti, ma lui l’omicida nella tarda mattinata di sabato si è presentato al comando della polizia locale confessando l’omicidio. A quel punto è stato sottoposto a fermo giudiziario con l’accusa di aver ucciso con più fendenti alla gola l’ex ragazza ed, infine, è stato ascoltato dalla PM di Monza che sta seguendo il caso, Emma Gambardella.

A differenza di quanto si era ipotizzato all’inizio, Sofia non ha trascorso la serata con quello che è diventato il suo assassino. In discoteca, come hanno messo in evidenza anche le foto sui social di lei, Sofia è andata con le amiche. Si è trattato, quindi, di un vero agguato da parte del ragazzo che si è introdotto in qualche modo in casa di Sofia, dove ha poi atteso il suo rientro.

Sofia Castelli omicidio
Sofia Castelli (Facebook) GRAZIA MAGAZINE.IT

Al momento dell’omicidio i genitori della giovane erano in vacanza in Sardegna e, appresa la notizia, sono immediatamente tornati nel milanese.

Impostazioni privacy