Scappano dal ristorante senza pagare il conto: nella fuga feriscono tre poliziotti

Scappano dal ristorante senza pagare il conto: nella fuga feriscono tre poliziotti. Ecco quanto accaduto in un famoso locale del ravennate

Scappano dal ristorante senza pagare il conto
Ristorante (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Non è la prima volta che si registrano notizie di questo genere: un gruppo di amici si siede al tavolo di un ristorante consumando all’incirca 200 € di cibo. A fine pasto decidono di scappare via senza pagare il conto. Si scontrano con i gestori del locale e successivamente anche con tre poliziotti, ritrovati attualmente con sette giorni di prognosi ciascuno.

Il tutto è accaduto nella giornata di martedì pomeriggio a Ravenna, dove due dei quattro malfattori sono riusciti ad eludere le forze dell’ordine. Secondo quanto ricostruito, il gruppo avrebbe consumato un lauto banchetto terminato intorno alle 16:30 del pomeriggio, quando al comando di polizia è arrivata la prima telefonata di soccorso. Imperterriti hanno tentato di eludere le forze dell’ordine, minacciandoli verbalmente e fisicamente.

Ravenna, pranzano a ristorante e fuggono senza pagare: brutta collocazione con i gestori e i poliziotti 

Arrestato un tunisino è un palestinese
Fuga (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Il gruppo, secondo alcune delle testimonianze, dopo aver consumato il pranzo era stato avvicinato dal ristoratore per il pagamento del conto: il gestore del ristorante è stato aggredito verbalmente e successivamente anche fisicamente. Uno dei membri ha impugnato un oggetto contundente con molta probabilità per dare manforte alle sue minacce. Così facendo sono riusciti a guadagnare tempo a scappare dal ristorante e a rifugiarsi nei lidi vicini. Due dei quattro hanno fatto perdere le tracce.

Scattata la chiamata alle forze dell’ordine, sono giunti tempestivamente i poliziotti che hanno immediatamente intercettato il primo sospettato: si tratta di un trentenne di origine tunisina apparentemente senza fissa dimora. Avvicinato dagli agenti, l’uomo ha iniziato a sferrare calci e pugni. Stesso modus operandi anche per l’amico, un ventottenne di origine palestinese. Entrambi hanno avuto un comportamento aggressivo nei confronti della polizia.

Dopo essere stati finalmente bloccati, il duo criminale non è riuscito a calmarsi e una volta entrati nella volante degli agenti hanno continuato a causare danni, danneggiando non solo gli interni dell’autovettura, ma colpendo con delle testate anche i finestrini. Non sono mancate minacce verbali e attualmente su di loro pendono accuse di lesioni aggravate, resistenza e danneggiamenti: attualmente sono in stato di arresto.

Eludono un ristoratore e scappano senza pagare
Polizia (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Portati immediatamente in aula di tribunale, la coppia è risultata essere incensurata al comando di Polizia e attualmente la pena è stata stabilita per un anno per il giovane tunisino, mentre 10 mesi per l’amico palestinese.

Impostazioni privacy