Routine anti crespo: 5 passaggi semplicissimi per ridare morbidezza alla chioma

Capelli sempre secchi e crespi? Un metodo per correre ai ripari c’è e si trova un cinque semplici mosse da seguire alla lettera.

shampoo capelli crespi
Da prima del lavaggio al post-shampoo: come togliere l’effetto crespo dai capelli (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Per quanto le donne trovino sempre un difetto nella loro bellezza, un aspetto accomuna tutte: l’indomabilità dei capelli. Troppo lisci, troppo spogli, troppo pieni, troppo grassi o troppo secchi sono sempre un qualcosa di “troppo”, che equivale inevitabilmente ad avere qualcosa di meno rispetto alle altre. In particolar modo, quando arriva l’estate, il cruccio si amplifica. L’aumento dell’umidità nell’aria rende il capello molto più secco e il crespo è l’effetto più comune.

Che sia solo per un periodo o una condizione persistente, i capelli crespi hanno una consistenza ruvida e secca e gestirli diventa un’impresa. Ma è anche vero che non basta agire quando ormai il problema è comparso, la soluzione migliore è prepararsi ad effettuare una vera e propria routine anti crespo da fare ogni volta che laviamo i capelli. Anche i prodotti che utilizziamo sono un elemento essenziale che può aiutarci nel contrastare l’odiato effetto, ma se seguiamo queste cinque regole noteremo un miglioramento notevole.

Addio effetto crespo in poche e semplici mosse: come curare i capelli

asciugamano microfibra capelli crespi
Come curare i capelli crespi per eliminare l’aspetto ribelle (Pinterest) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Sarà forse banale, ma il metodo migliore per curare il capello è nel momento in cui facciamo lo shampoo. Agire sul capello bagnato o umido permette di far penetrare meglio i prodotti, così come gestire bene il tempo da dedicare. Il trucco sta in questi cinque passaggi che ridanno subito morbidezza alla chioma, rendendola meno “selvaggia”. Il primo passo è quello di applicare la maschera adatta ai capelli crespi 15 minuti prima di fare lo shampoo, ovviamente sul capello inumidito e non asciutto.

Il secondo passo è di lavare i capelli con lo shampoo insieme all’azione di un balsamo idratante. Meglio non usare acqua troppo calda e gestire bene la posa, soprattutto scegliendo dei detergenti adatti all’effetto che vogliamo ottenere. Dunque meglio affidarsi a prodotti che contengono ingredienti in grado di nutrire i capelli e ammorbidirli, come ad esempio gli oli vegetali. Per asciugarli, invece, è bene optare per un asciugamano microfibra che tende a non sfregare molto sulla chioma e dunque a non far increspare ancora di più il capello già voluminoso.

Infine, applicare un prodotto anti crespo sulle lunghezze che sia un olio o una crema adatta allo scopo. L’ultimo passaggio è in realtà un trucco che dovrebbe essere sempre utilizzato per evitare che il calore crei un effetto contrario alla nostra chiama. Tenere il phon a distanza di 20 centimetri, infatti, aiuta il calore a distribuirsi in maniera omogenea senza andare ad intaccare di più una zona piuttosto che un’altra. La diffusione del calore permette al capello di asciugarsi secondo i suoi tempi, ma in questo caso sarà un effetto più lisciante rispetto al passare l’asciugacapelli molto vicino alla testa.

maschera anti crespo
Applicare maschera, creme e shampoo anti crepo: come togliere l’effetto (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Questi piccoli passaggi possono sembrare un compito tedioso e lungo, soprattutto per chi ha capelli lunghi. Ma seguire queste regole può in realtà diventare una routine da poco che però potrà risolvere ogni problema dopo, quando non saprete come gestire i capelli crespi e come fare per avere un aspetto meno ribelle.

Impostazioni privacy