Come rimuovere impurità e sporcizia dalla scopa: bastano pochi passaggi

Rimuovere impurità e sporcizia dalla scopa, alcuni semplici consigli per igienizzare anche  spugne e stracci utilizzati per le pulizie domestiche.

Setole delle scope come nuove
Passaggi per igienizzare scope e stracci (Pixaby)- GRAZIAMAGAZINE.IT

Le belle giornate invitano ad avere più accortezza nelle faccende domestiche. Per rimuovere le impurità dalla scopa basta seguire un iter facile che le farà tornare come nuove. Il suo uso costante, fra le stanze della casa, può corrodere le setole e imprigionare la polvere.

Non va bene solo sciacquarla sotto l’acqua corrente alla fine del suo utilizzo; va anche igienizzata. Lo stesso metodo vale per le spugne da bagno, da cucina e per gli stracci e mocio che usiamo per la pulizia. Nei supermercati ci sono mille offerte di prodotti chimici ma noi ve ne confidiamo uno casalingo.

Non vorremo certo che il nostro pavimento diventi un arsenale chimico, quindi leggete bene i nostri consigli e vedrete che brillantezza e igiene. Quello che vi occorre lo avete già nell’armadietto dei detersivi, prendete nota e vediamo nel dettaglio.

Rimuovere impurità da scopa e stracci con pochi passaggi, quello che vi occorre per farlo lo avete già 

Spugne come nuove con un metodo
Pulizia spugne (Pixaby)- GRAZIAMAGAZINE.IT

Hai appena finito di usare la scopa, dunque è giunto il momento di rimetterla in sesto e con lei anche le spugne e gli stracci. Prima di lavare la scopa, rimuovi i residui di polvere, capelli o briciole che si sono accumulati sulle setole. Puoi farlo agitandola all’aperto o utilizzando un pettine a denti larghi.

Prepara una soluzione di lavaggio: riempi un secchio con acqua tiepida e aggiungi una piccola quantità di detersivo per piatti. Puoi anche aggiungere del bicarbonato di sodio per ottenere un effetto igienizzante extra. Immergi la scopa,  le setole devono essere totalmente immerse nella soluzione.

Agitala delicatamente per permettere al detersivo di penetrare per rimuovere lo sporco. Risciacqua accuratamente la scopa sotto acqua corrente per rimuovere il detersivo e i residui, lascia asciugare all’aria aperta in un luogo ben ventilato.

Stesso procedimento anche per gli altri articoli coinvolti nell’operazione pulizia a fondo. La spugna del bagno, si consiglia di immergerla in una soluzione di acqua tiepida e candeggina dopo ogni pulizia, quindi risciacquala e falla asciugare. Per le spugne della cucina, si può seguire lo stesso procedimento.

Per gli stracci, che possono risultare sudici, puoi seguire questi semplici passaggi dopo averli utilizzati. Prepara una bacinella o un lavandino riempiendolo con acqua calda e aggiungi qualche goccia di detergente per piatti e un po’ di candeggina diluita.

Metodo per lavare gli stracci
Soluzione per lavare gli stracci (Pixaby) -GRAZIAMAGAZINE.IT

Lascia gli stracci in ammollo per circa 15-30 minuti e sciacqua accuratamente sotto acqua corrente per rimuovere il sapone e i residui di sporco. Strizza bene e metti ad asciugare. Facile no?

Impostazioni privacy