Pulizia del tagliere in legno con limone, sale e olio d’oliva: il risultato è assicurato

Il metodo naturale più efficace per pulire, disinfettare e lucidare il tagliere da cucina. In questo modo sarà come nuovo.

come pulire il tagliere in legno
Pulizia del tagliere (Canva)- GRAZIA MAGAZINE.IT

Tra gli utensili da cucina indispensabili e che non possono mancare c’è sicuramente il tagliere; in legno, acciaio o plastica che sia è fondamentale averlo se non vogliamo ritrovarci con top e tavolo della cucina graffiati in malo modo nel tagliare i vari ingredienti che ci possono servire per la preparazione di una ricetta.

Nel pulirlo diamo per scontato che basti anche solo sciacquarlo sotto acqua corrente, in realtà il tagliere è uno di quegli oggetti che in cucina accumula più germi, è quindi indispensabile dedicargli una pulizia approfondita quanto più spesso possibile. Per fare questo dobbiamo tener conto del materiale di cui è fatto il tagliere; il legno per esempio assorbe molto gli odori, per cui è meglio evitare prodotti chimici e affidarsi a ingredienti naturali.

Pulizia tagliere in legno, con questo metodo è anche disinfettato e lucidato

sale grosso nelle pulizie
Usare il sale grosso per pulire tagliere (Canva) – GRAZIA MAGAZINE.IT

Ormai abbiamo imparato che gli ingredienti naturali che solitamente usiamo per cucina possono essere utilizzati in maniera efficace anche per le pulizie. Abbiamo visto, per esempio, che con limone e bicarbonato possono essere miscelati in vario modo e pulire superfici in acciaio come lavelli o piano cottura; qui vogliamo concentrarci su come l’unione del limone e del sale possa far tornare come nuovo il tagliere in legno.

Quindi per riportare questo utensile allo splendore originario, pulirlo e allo stesso tempo eliminare sporco e germi sono necessari due soli ingredienti: il sale grosso e il succo di limone, appunto. Per prima cosa sulla superficie del tagliere in legno va cosparso abbondante sale grosso, successivamente a questo si deve aggiungere tanto succo di limone.

A questo punto, con uno spazzolino bisogna massaggiare il tagliere in modo da miscelare per bene la soluzione creata. Una volta fatto questo passaggio, bisogna far agire per circa 30 minuti prima di poter risciacquare tutto. Et voilà, con poche e semplici mosse, ma soprattutto attingendo alla natura abbiamo ripulito il tagliere senza lasciare tracce di detersivi il cui odore potrebbe poi contaminare gli altri ingredienti. Ma non finisce qui, perché se oltre a pulirlo vogliamo anche lucidare il tagliere allora abbiamo bisogno di attingere ancora una volta alla dispensa.

succo di limone per le pulizie
Come usare il succo di limone per pulire il tagliere (Canva) – GRAZIA MAGAZINE.IT

Per questo ultimo step c’è bisogno dell’olio di oliva: basta versarne qualche goccia su un foglio di carta assorbente e con questo massaggiare la superficie del tagliere. In men che non si dica sarà davvero come nuovo.

Impostazioni privacy