Peperoni, come renderli più digeribili: scelta, cottura, abbinamenti

Peperoni, ecco il modo per renderli più digeribili: parleremo della scelta, della cottura ideale e degli abbinamenti più sorprendenti 

Peperoni, come renderli più digeribili
Peperoni (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Sono davvero buonissimi e versatili e come la maggior parte degli ortaggi hanno una storia dietro da raccontare: sono stati scoperti nel XV secolo, esattamente e quando Cristoforo Colombo raggiunse le Americhe. Si ritiene, infatti, che il viaggio non fu solamente a scopi perlustrativi, ma gli permise di venire in contatto con numerose culture. Il peperone nasce, per l’appunto, in America ed è stato coltivato per la prima volta addirittura dei Maya.

La pianta produce un frutto diverso l’uno dall’altro, tanto è vero che ne esistono di diverse forme e colori: ricordiamo quello rosso, il verde e l’arancione che sono di uso comune sulle nostre tavole. Nei supermercati più forniti è possibile anche reperire la specie in viola davvero molto rara. Dopo essere stato scoperto fu portato in Europa dove è stato poi commercializzato in tutto il mondo, diventando una pietanza ampiamente utilizzata.

Peperoni, alcuni trucchi per renderli più digeribili

Peperoni, alcune ricette
Peperoni ripieni (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

È davvero molto difficile trovare qualcuno a cui non piacciono i peperoni, nonostante siamo soliti credere che siano particolarmente difficili da digerire. Ragion per cui ne consumiamo davvero in minima parte e siamo soliti farlo a pranzo, piuttosto che a cena. Il binomio peperone e digestione è un argomento davvero molto gettonato, proprio per questo motivo oggi vogliamo fare chiarezza e spiegarvi anche come gustarli al meglio.

Iniziamo subito col dire che ci sono due sostanze che li fanno diventare pesanti per il nostro stomaco: la solanina e la flavina che si trovano nella buccia e nei semi dell’ostaggio. In particolar modo vogliamo soffermarci sulla solanina che è una sostanza tossica – specialmente se ingerita in grande quantità. Ed è proprio per questo motivo che si consiglia di cucinarli senza quest’ultima, in modo tale da non incorrere in alcun tipo di problema.

Bisogna anche sottolineare che a loro interno contengono molte vitamine, oltre a proteine e sali minerali; si consiglia di scegliere specialmente il peperone rosso che è quello più maturo e facilmente digeribile. Lo stesso modo è preferibile evitare di comprarli quando sono fuori stagione. Mentre per quel che riguarda le ricette, non solo possono essere mangiati crudi, ma se scegliamo di farli cotti possiamo farli arrostiti aggiungendo del limone o dell’aceto a fine cottura.

Un piatto di peperoni arrostiti
Peperoni arrostiti (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Un corretto abbinamento non solo per esaltare il sapore, ma anche per renderlo più digeribile è l’accostamento con le carni bianche o con il pesce. Si raccomanda, se cucinati in padella, di aggiungere un cucchiaio di zucchero che servirà a renderli più assimilabile.

Impostazioni privacy