Pantheon, numeri record per la prima settimana di biglietti a pagamento: incassi alle stelle

Sembra essere una scommessa vinta quella del ministro Sangiuliano che ha introdotto un biglietto a pagamento per l’ingresso al Pantheon. Nella prima settimana di vendita gli incassi sono alle stelle.

pantheon roma
Pantheon al tramonto (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Fondato nel 27 a.C. da Agrippa genero di Augusto e dedicato a tutte le divinità passate, presenti e future, il Pantheon nel quartiere Pigna di Roma, nel centro storico della Capitale, attrae da sempre migliaia di visitatori ogni anno. Entrare in questo tempio, del resto, non riporta soltanto ai tempi dell’antica Roma, quelli dell’Impero e della sua magnificenza, ma vuol dire entrare anche a gamba tesa nella storia più recente del nostre Paese; qui, infatti, sono conservate le spoglie dei re Vittorio Emanuele, re Umberto I della regina Margherita.

Fino a qualche giorno fa l’ingresso al tempio era totalmente libero, ora per accedere e per ammirare la struttura dall’interno con il suo affascinante cupolone aperto è necessario pagare un biglietto.

Quanto costa il biglietto al Pantheon e i numeri della prima settimana

interno del pantheon
La volta aperta del Pantheon (Cnava) GRAZIA MAGAZINE.IT

Dal 3 luglio su disposizione ministeriale per entrare al Pantheon è necessario pagare un biglietto di 5 euro. All’inizio molti hanno storto il naso eppure quella del ministro Sangiuliano sembra essere una scommessa vinta. A guardare i numeri dal 3 al 9 luglio, la decisione del ministro non solo non ha sortito alcun effetto negativo ma anzi sembra essere stata molto apprezzata soprattutto dai turisti stranieri, in coda fin dalle prime ore del mattino per entrare al tempio.

Nell’arco dei primi 8 giorni che hanno segnato questo cambiamento sono stati venduti oltre 50mila biglietti per un incasso totale di quasi 200mila euro. Molto apprezzato poi sembra essere stata la biglietteria web, con il solo online sono stati, infatti, venduti oltre 26mila biglietti per un incasso totale di 95mila euro.

Un dato che mi rende felice -ha commentato Sangiuliano – riguarda i 4.8360 biglietti ridotti venduti“, segno cioè che molti giovani tra i 18 e i 25 anni hanno deciso di visitare uno dei siti della storia antica meglio mantenuto al mondo. Nota positiva c’è da segnalare che i ricavi della vendita dei biglietti saranno divisi in vario modo: una parte andrà al Comune di Roma Capitale, un’altra sarà utilizzata per la cura del Pantheon stesso, mentre una terza parte sarà devoluta ad azione di sostegno alla povertà.

pantheon di notte
L’ingresso al Pantheon visto dalla fontana di Piazza della Rotonda (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Sono esclusi dall’acquisto del biglietto i residenti romani che hanno accesso libero. I numeri di questi primi giorni, comunque, sono destinati non solo a replicarsi nell’arco delle prossime settimane ma anche ad aumentare, visto che proprio città d’arte come Roma sono prese d’assalto dai turisti durante la stagione estiva.

Impostazioni privacy