Padre e figlio trovati morti in strada: si tratta di omicidio-suicidio?

Padre e figlio trovati morti in strada nel beneventano: tra le ipotesi più accreditate spunta anche quella dell’omicidio – suicidio

Padre e figlio trovati morti in strada
Carabinieri (Canva) – GRAZIA MAGAZINE.IT

Rinvenuti nella provincia di Benevento i cadaveri di due uomini: padre e figlio rispettivamente di 73 e 39 anni. Su entrambi sono stati rinvenuti colpi di arma da fuoco e con molta probabilità si sostiene possa trattarsi di un episodio di omicidio con conseguente suicidio. I primi colpi sono stati sparati da Franco De Corso, ex camionista in pensione che avrebbe sparato al figlio, operaio nel settore eolico. 

Intervenuto in tal proposito anche il sindaco di San Marco dei Cavoti, in provincia di Benevento, che ha espresso tutto il suo cordoglio alla famiglia. Dopo quanto accaduto, la comunità è visibilmente provata e sotto choc. Il primo cittadino ne ha parlato come persone per bene, come un tranquillo nucleo familiare di lavoratori. Ricostruiamo adesso quanto accaduto nelle ultime ore in Campania. 

Padre e figlio ritrovati morti in strada in provincia di Benevento: è giallo. Possibile omicidio – suicidio 

Ritrovato due corpi senza vita in provincia di Benevento
Ambulanza (Canva) – GRAZIA MAGAZINE.IT

Ci siamo lasciati col dire che sono stati rinvenuti i cadaveri di Alessandro e Franco De Corso, rispettivamente 39 e 73 anni. Padre e figlio presentavano entrambi colpi di arma da fuoco e secondo le prime indagini da parte degli inquirenti si presuppone possa essere un caso di omicidio culminato poi in suicidio. I corpi sono stati ritrovati a contrada Catapano in prossimità di un cimitero comunale. 

Dai primi rilievi è emerso che il trentanovenne avesse diversi colpi di arma da fuoco al torace ed è stato rinvenuto il corpo in prossimità di un capannone; mentre il padre è stato ritrovato all’interno della struttura con un unico colpo alla testa. Tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine che stanno tentando di ricostruire quanto accaduto, comprendere la dinamica e l’eventuale movente di questo folle gesto. 

A lanciare l’allarme sono stati alcuni residenti della zona che sono apparsi notevolmente preoccupati dal frastuono dei colpi di arma da fuoco. Giunti sul posto carabinieri e ambulanze che si sono trovati davanti i due corpi dei concittadini beneventani. Il gip e gli inquirenti ipotizzano, inoltre, che un possibile motivo potrebbe essere legato a problemi familiari, a dissidi interni al nucleo domestico. 

Si indaga sul movente
Auto 112 (Canva) – GRAZIA MAGAZINE.IT

Bisognerà attendere i prossimi sviluppi, sentire le testimonianze della famiglia per ricostruire davvero quanto accaduto nelle scorse ore.

Impostazioni privacy