Libero il camionista che investì Davide Rebellin: era scappato dopo l’incidente

Libero il camionista che investì il ciclista Davide Rebellin: era scappato subito dopo il drammatico incidente. Le novità 

Libero il camionista che investì il ciclista Davide Rebellin
Incidente Davide Rebellin (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

La notizia della scomparsa di Davide Rebellin fu un vero e proprio fulmine a ciel sereno: il ciclista italiano è venuto a mancare lo scorso 30 novembre in seguito ad un drammatico incidente. Investito dall’autista di un camion che, subito dopo l’impatto, non aveva prestato il necessario soccorso. Nonostante la fuga, era stato ripreso da diversi testimoni nel momento in cui scendeva dal suo autoarticolato e dopo aver controllato le condizioni dello sportivo.

Inoltre, dopo una prima ricostruzione dei fatti, gli inquirenti erano giunti alla conclusione che l’uomo a bordo del camion aveva tentato in tutto e per tutto di lavare il suo veicolo per tentare di nascondere le prove. L’uomo, un 62 enne tedesco, è stato recentemente scarcerato e attualmente resta in sospeso anche l’estradizione. L’avvocato è riuscito ad ottenere obbligo di firma ogni settimana.

Davide Rebellin, è stato liberato il camionista che lo ha investito. Avrà l’obbligo di firma settimanale

Il campione Davide Rebellin
Davide Rebellin (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Ripercorriamo anche la straordinaria carriera di Davide Rebellin: famoso ciclista su strada, sin da ragazzo riesce ad ottenere risultati straordinari tra i dilettanti. Il primo grande successo arriva nel 1991 quando ottiene la vittoria al Giro delle Regioni e successivamente la medaglia d’argento nei campionati del mondo di Stoccarda. Anche gli anni 2000 vedono una serie di importanti riconoscimenti e piazzamenti in Italia e a livello internazionale.

Non si lascia abbattere dai due anni di squalifica e riesce ad ottenere buoni risultati sino al 2022, quella che sarà la sua ultima stagione da professionista. È il 30 novembre quando Davide Rebellin perde tragicamente la vita: durante un consueto allenamento su strada, lo sportivo italiano viene investito dal camionista tedesco Wolfgang Rieke che, dopo lo schianto, decide di darsi alla fuga.

Rieke viene successivamente arrestato per omicidio stradale e conseguente omissione di soccorso. L’avvocato difensore è riuscito ad avere per il suo assistito un importante beneficio. Il 62 enne, infatti, recentemente scarcerato, avrà l’obbligo di firma settimanale ogni venerdì. Su di lui pende ancora un interrogativo e riguarda la possibile estradizione. Attualmente il giudice sembra essersi non ancora espresso in tal proposito.

Investito il ciclista Rebellin
Incidente (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Occorrerà, infatti, attendere i prossimi sviluppi per capire quale sarà la sentenza da parte del giudice che valuterà se procedere o meno con l’estradizione di Wolfgang Rieke.

Impostazioni privacy