Hai mai testato le chips trasparenti? Buonissime e totalmente vegane

Le chips sono tra gli alimenti più in voga, ma ultimamente la loro versione trasparente sta conquistando tutti: ecco perché.

Chips di verdure e frutta
Cosa sono le chips: i vari tipi (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Le chips non sono altro che delle sfoglie sottili cotte al forno e poi fritte dalla consistenza croccante e leggera. La sua versione più amata e conosciuta è quella delle chips di patate, con varietà di ogni tipo in base ai condimenti e alle spezie che vengono aggiunte. Ma esistono in realtà anche delle chips composte da ingredienti a base di verdure come le zucchine, la zucca o le carote.

Le chips di zucchine solitamente sono considerate la versione light delle chips di patate, ma esiste anche la nuova variante vegana, ovvero le chips trasparenti. Il nome esprime perfettamente la loro consistenza: sono infatti delle chips dal colore bianco trasparente che possono essere condite a proprio piacimento, proprio come le normali sfoglie. La particolarità di queste chips risiede nel proprio ingrediente principale che dona non solo il colore ma anche la possibilità di gustarle in maniera sia dolce che salata in base alle proprie preferenze. Non sono né i legumi né la frutta ma un alimento ugualmente conosciuto.

L’ingrediente speciale delle chips trasparenti: la ricetta

ricetta chips
L’ingrediente delle chips trasparenti: ecco la ricetta (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Le chips trasparenti sono conosciute anche con il nome di chips di amido in quanto l’ingrediente principale è la fecola di patate, ovvero l’amido ottenuto dalle patate. Il processo di estrazione dell’amido vede la sua essiccazione e poi ridotto in polvere. La caratteristica che rende unica la fecola di patate è la sua consistenza insapore e inodore, oltre che ad essere un ottimo addensante. Dunque, perfetta per essere la base delle chips trasparenti.

Infatti basta mescolare la fecola di patate con l’acqua per formare una gelatina, che sarà appunto trasparente. La percentuale di fecola di patate da mescolare all’acqua per avere una consistenza perfetta deve essere inferiore al 10 %, quindi se utilizziamo 500 grammi di acqua il corrispettivo in fecola sarà intorno ai 40 grammi. Basta mescolare gli ingredienti in un pentolino e portare a bollore. In questa fase aggiungere un pizzico di sale. Una volta pronto il composto, coprire due teglie con la carta da forno e servirsi di un cucchiaio per formare tanti piccoli cerchi con la gelatina.

A questo punto, è possibile lasciarli così oppure personalizzarli con spezie, erbe se si vuole un sapore salato mentre il cacao, il cocco o la cannella sono ottimi per una variante dolce e con una spruzzata di colore. Fino a qui il tempo di preparazione è molto veloce, ma la cottura in forno richiede due ore ad una temperatura di 80° a forno ventilato. E non è finita qui. Ora si passa alla fase della frittura: basterà immergere le chips per pochi secondi nell’olio bollente e saranno pronte per essere mangiate.

fecola di patate chips fritte
La fecola di patate è l’ingrediente delle chips trasparenti (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Di consistenza leggera, le chips trasparenti sono perfette per la merenda o per un aperitivo in cui stuzzicare qualcosa di originale ma buono, soprattutto quando è personalizzato in base ai propri gusti. La sua particolarità vegana le rende versatili e adatte a tutti.

Impostazioni privacy