Fallo ogni notte prima di andare a dormire: non immagini i benefici

Fallo ogni notte prima di andare a dormire: non immagini i benefici, ti ritroverai piena di energia e prenderai presto l’abitudine.

luce blu nemica
Fallo prima di andare a dormire (Pixabay) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Conciliare un buon sonno è all’attenzione di chiunque si appresta a recarsi in camera da letto. Dormire bene è di vitale importanza per la tua salute psicofisica; fa bene al sistema nervoso, a quello cardiocircolatorio e al sistema immunitario.

Non sempre il riposo notturno, al risveglio, dà la carica di energia come ci aspettiamo, il colpevole? È la luce blu che viene emessa dagli smartphone, dai PC e dalle console con cui giochiamo. Non sembra, ma hanno delle pessime ripercussioni sulla qualità del sonno.

Proprio a causa di quella retroilluminazione a led, reca fastidio ad una parte del nostro cervello. Il motivo è semplice: quel puntino luminoso o tutta la sfera blu, è una metafora del giorno. La parte del nostro cervello implicata, ci tiene svegli perché sa che in quel momento noi lavoriamo, o comunque siamo indaffarati.

Benefici assoluti per un buon sonno ristoratore: metti in atto la “guerra” alla lucina blu

notte insonne
Insonnia (Pixabay) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Vi invitiamo a fare la prova: se considerate che il riposo notturno parte alle 23:00, dovrete avere l’accortezza di spegnere il tutto almeno 45 minuti o un’ora prima. Potrete fare altre cose come un bagno rilassante, una doccia, una maschera per il viso oppure leggere qualche pagina di un buon libro.

Tutto sta nel fare in modo che il cervello capisca che è ora di rilasciare la melatonina nell’organismo per prepararlo a dormire. Possibilmente, nella camera da letto, bisogna creare un ambiente buio e non tenere lucine accese. Sembrerà strano, ma meglio affidarsi alla sveglia tipica dei nostri nonni e non a quella del cellulare.

Andare a dormire appena chiuso il portatile o il cellulare, non forma quel lasso di tempo idoneo affinché la mente capisca che è ora di staccare. Infatti il cervello rimane ancora attivo ritardando la fase pre rem e rem.

Non a tutti capita, ma la maggior parte delle persone lamenta una scarsa qualità del sonno. Motivo per il quale, assicurarsi di tenere lontani smartphone e computer nell’ora antecedente al momento di coricarsi è un insegnamento di cui ciascuno di noi dovrebbe tener conto.

riposo notturno
Sonno tranquillo (Pixabay) – GRAZIAMAGAZINE.IT

L’effetto positivo non tarda ad arrivare, fallo ogni notte prima di andare a dormire: non immagini i benefici. Il mattino avrà l’oro in bocca e un sapore decisamente nuovo.

Impostazioni privacy