Everest, scoperta macabra sulla vetta del massiccio: invasione di rifiuti

Everest scoperta con i rifiuti, luogo allo sbaraglio, l’incursione umana lascia detriti di ogni genere. Rifiuti incalcolabili che stonano con l’ambiente e l’ecologia.

Rifiuti tra la natura
Rifiuti tra la natura (pixaby)GRAZIAMAGAZINE.IT

Everest scoperta con rifiuti e in uno stato…peccaminoso. La natura devastata da rimasugli di spazzatura operata dagli uomini senza scrupoli. Scalatori in preda ad una frenesia per arrivare allo scopo lasciando dietro una scia non certo degna di chi dedica una vita ad uno sport estremo.

Scalare i monti non è da tutti, ci vuole coraggio e addestramento. Giorni infaticabili alla volta della meta lassù, in cima. La sommità tanto ambita per una soddisfazione personale. Un ardimentoso lavoro di gruppo con tanto di zaino in spalla e provviste.

Qui casca l’asino, come recita un celebre detto: purtroppo la questione sorge proprio dai viveri che gli esperti devono portare con sè per soddisfare la sopravvivenza in questi luoghi impervi. Mangiare e bere è vitale per tutti, figurarsi per gli sportivi delle montagne.

Everest sommersa dai rifiuti, il monte più alto devastato da uno spettacolo agghiacciante

Immondizia in montagna
Immondizia in montagna (pixaby)GRAZIAMAGAZINE.IT

E’ accaduto che qualche giorno addietro, un gruppo di alpinisti ha preso la decisioni di recarsi in Nepal. Il target proposto è la scalata al monte più alto del globo: il mitico Everest, meta agognata da tutti coloro che hanno nelle vene la sfida conto il pericolo.

L’avventura ha avuto inizio e ben presto il team degli esperti si è trovato dinanzi ad uno spettacolo raccapricciante: davanti a loro si stendeva un mucchio di rifiuti tra lattine vuote, bottiglie, buste di plastica, carte il tutto alla mercé del vento che soffia a quell’altitudine.

Uno scenario che ha fatto rabbrividire tanto che uno di loro ha filmato il tutto. Grande amatore della montagna innevate, lo sportivo ha caricato il video sui social che in breve tempo è diventato virale. Chi ama la natura e i ghiacciai può mai avere questo indubbio comportamento?

Immondizia che saltella e bivacchi con rimasugli di pasti frugali depositati al suolo e lasciati liberi di circolare.

Scalatori sui ghiacciai
Scalatori sui ghiacciai(pixaby)GRAZIAMAGAZINE.IT

Ebbene sì, gli scatti e il filmino parlano chiaro. E’ una denuncia plateale, una discarica a cielo aperto, come tante che si vedono distribuite nel centro cittadino. Immaginare che anche a quelle quote accade lo stesso lascia senza parole. Rispettare l’ambiente è un monito.

Bisogna attuarlo sempre. La natura incontaminata va preservata per i posteri: quello che si lascia è ciò che si ritrova.

Impostazioni privacy