Conosci la spiaggia delle Due Sorelle? Un’acqua così non la trovi neanche in Sardegna

Hai mai sentito parlare della spiaggia delle Due Sorelle? Un’acqua così non la trovi neanche in Sardegna: scopri tutti i dettagli su come raggiungere questa meta

due sorelle spiaggia più bella
Sirolo, spiaggia delle Due Sorelle (Grazia Magazine) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Quando si pensa alle acque più cristalline e limpide del Bel Paese, la prima regione che balza alle nostre menti non può che essere la Sardegna. Con le sue 16 spiagge insignite del riconoscimento della Bandiera Blu, l’isola si conferma al primo posto tra le località marittime predilette dagli italiani.

Eppure, credere che soltanto la Sardegna possa vantare di un mare pulito e trasparente è assolutamente riduttivo (oltre che deleterio per le tue vacanze estive). Siamo infatti certi che, in tutta la tua vita, non hai mai sentito parlare della spiaggia delle Due Sorelle.

Una meta che dovresti necessariamente tenere a mente, specie se il tuo intento è quello di trascorrere le vacanze al mare (in una località di sicuro meno cara rispetto alla Sardegna, ma altrettanto affascinante e completa in termini di bellezze naturalistiche).

La spiaggia che non puoi assolutamente perderti si trova nelle Marche: come fare tappa alle Due Sorelle

riviera del conero
Gli scogli delle Due Sorelle (Grazia Magazine) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Non è solo il Salento a poter vantare delle spiagge più gettonate del Bel Paese, così come non è solo la Sardegna ad esibire località balneari con una folta lista di caratteristiche e servizi a dir poco appetibili. Anche le Marche, nel cuore della Riviera del Conero, nascondono gioielli preziosi quali la celeberrima (ma forse non abbastanza) spiaggia delle Due Sorelle.

Incoronata la spiaggia più bella d’Italia” nel 2019 dal sito Skyscanner, questa striscia di rena situata nel comune di Sirolo deve il nome proprio ai due scogli gemelli che sorgono in prossimità della riva. La conformazione delle rocce, che le fa sembrare due suore in preghiera, ha fatto sì che alla spiaggia venisse attribuito il nome di “Due Sorelle“.

Trattandosi di un luogo di cui si cerca di preservare il più possibile la natura incontaminata e la limpidezza dell’acqua, al giorno d’oggi ci sono esclusivamente due modi per raggiungere la spiaggia. O facendo affidamento alla canoa, che potreste affittare direttamente dalla spiaggia adiacente di San Michele (oppure, se siete temerari, dal ben più lontano porto di Numana).

In alternativa, potreste farvi scortare alle Due Sorelle dagli appositi traghetti che partono direttamente dal porto di Numana (con alcune soste intermedie); per gli adulti, il trasporto avrà un costo di 30 €, che scende a 20 € nel caso di minori fino a 10 anni. I bambini che abbiano meno di 3 anni di età, invece, effettueranno la tratta gratis.

Due accorgimenti fondamentali, nel caso in cui decideste di recarvi nelle Marche in vista della prossima vacanza. Qualora raggiungeste le Due Sorelle a bordo della canoa, sappiate che non vi è concesso di “parcheggiarla” in spiaggia. Pertanto, la sosta con la canoa è assolutamente vietata. In aggiunta, alle Due Sorelle non è presente alcun bar/punto ristoro. Motivo per il quale è consigliabile dotarsi preventivamente di tutto l’occorrente.

spiagge numana
Canoa per raggiungere le Due Sorelle (Grazia Magazine) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Al vostro arrivo, scoprirete che tutte queste “restrizioni” non saranno state affatto vane. La spiaggia, con la sua acqua incontaminata e trasparente, si rivelerà un’alternativa che non ha nulla da invidiare alla Sardegna.

Impostazioni privacy