Come pulire lo schermo del pc e della tv senza lasciare aloni

È uno degli oggetti che utilizziamo di più e di conseguenza anche uno di quelli che si sporca più facilmente, raccogliendo anche molti batteri. Ecco come pulire lo schermo del pc

tipologie di schermo
Varie tipologie di schermo (Cava) GRAZIA MAGAZINE.IT

C’è chi lo usa per lavorare e chi solo per diletto, ma indubbiamente il pc è uno degli oggetti dell’era moderna che maggiormente usiamo a livello quotidiano. Va da sé che proprio questo oggetto sia uno di quelli che si sporcano maggiormente e con più facilità, in particolare se parliamo del suo schermo che appena viene toccato mostra immediatamente le impronte di chi ha osato avvicinarsi.

Alone simile che, in realtà, resta su ogni tipologia di schermo, quali quelli delle televisioni, degli smartphone e così via. Tutti prodotti di ultima generazione i cui pixel però non sono in grado di nascondere le manate che spesso finiscono su di esso. Inoltre, nonostante questi schermi possano essere puliti spesso e con prodotti appositi, spesso rimangono aloni fastidiosi e brutti da vedere. Per rimediare a tutto questo ed avere degli schermi cristallini e disinfettati, basta utilizzare un solo e semplice ingrediente.

Come pulire gli aloni degli schermi in maniera semplice e veloce

pulizia schermo televisione
Pulizia schermi elettronici (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

La pulizia degli schermi, che sia del pc, della televisione o del tablet, è fondamentale per diversi motivi. Intanto perché se uno schermo è sporco e ha aloni non si riesce a vedere bene, e voi immaginatevi cosa potrebbe voler dire seguire l’ultimo episodio della vostra serie preferita uscita su Netflix e avere sempre il o la protagonista oscurata da quella macchia che puntualmente finisce sul suo volto. Un vero fastidio.

Ma è importante anche perché, soprattutto se parliamo di pc, tablet o smartphone, si crea su di essi un accumulo di batteri che si trasferiscono poi sulle nostre mani e da lì anche sugli altri oggetti che tocchiamo.

Si tratta quindi di un passaggio fondamentale che però possiamo effettuare utilizzando un solo prodotto. Per pulire gli schermi basta infatti usare l’aceto di alcol, ampiamente riscoperto nelle pulizie domestiche durante il periodo della pandemia. Basta versarne un po’ su di un panno in microfibra pulito e asciutto, strizzarlo, ed in seguito procedere alla detersione del vetro.

aceto bianco
Aceto di alcol (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Una volta eliminato lo sporco, basta ripassare un altro panno in microfibra, questa volta asciutto, per eliminare ogni traccia di prodotto. In questo modo non solo avremo schermi puliti ma anche disinfettati, viste le proprietà antibatteriche dell’aceto di alcol.

Impostazioni privacy