Come lavare la moka, il metodo infallibile e velocissimo

Quando si tratta di lavare la moka c’è una sola regola che vale: non si usano i detersivi. Questo non vuol dire che non ci sia un rimedio naturale per farla tornare come nuova.

come preparare la moka napoletana
Moka in preparazione (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

A Napoli e in generale in tutta la Campania la moka è un vero must have, qualcosa che non si può non avere in casa anche perché il caffè, quello vero per i napoletani, si prepara solo con questa macchinetta – in realtà c’è anche la cuccumella ma è quasi del tutto in disuso.

Tra le regole fondamentali per la preparazione della moka c’è anche quella per cui questa macchinetta non vada mai lavata con il detersivo. Il concetto è semplice, se si usa il sapone per i piatti questo impregna l’interno della moka rendendo imbevibile il caffè che poi si prepara. Meglio sciacquarla con la sola acqua, eppure, alle volte, questa viene usata talmente tanto che necessita di una pulizia approfondita, come fare in questi casi? Esiste il rimedio naturale.

Il rimedio naturale per pulire la moka e farla tornare come nuova

acido del limone
Acido citrico ricavato dal limone (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Il continuo e costante utilizzo della moka porta anche ad una sedimentazione del caffè intorno e dentro la macchinetta stessa, tanto da farla sembrare vecchia e arrugginita. In questi casi, quindi, è necessario pulirla in maniera approfondita e visto che il detersivo per i piatti non si può usare, al suo posto come rimedio naturale è bene sfruttare l’acido citrico.

Si tratta di una sostanza incolore e inodore che si ricava dagli agrumi, in particolare dal limone, e che ha molti utilizzi in ambito domestico. Una sostanza che ha proprietà simili a quelle dell’aceto, quindi disinfetta, disincrosta ed è anche un efficace anticalcare; a dirla tutta, è più efficace dell’aceto ed è anche più ecologico e non lascia cattivi odori.

Nel caso della pulizia della moka, basta riempire questa – sia la caldaia che il bricco – di acqua tiepida ed aggiungere poi un cucchiaino di acido citrico. Una volta fatto disciogliere è necessario lasciarlo agire qualche minuto. Dopodiché non servirà fare altro che risciacquare la moka in maniera accurata utilizzando anche la spugnetta così da eliminare le parti incrostate.

lavaggio della moka
Come lavare la moka (Canva) GRAZIA MAGAZINE.IT

Una volta pulita per bene, la moka risulterà come nuova e basterà farla bollire solo con quell’acqua, giusto per sicurezza, prima ritornare a preparare il caffè.

Impostazioni privacy