La carta igienica fa male: limitarne l’uso. Le cause

L’impatto ambientale della carta igienica: una riflessione necessaria, inquinamento e sostanze chimiche. I lati oscuri che nessuno si aspetta.

prodotto da bagno
Carta igienica (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

E’ fondamentale nel bagno per l’uso quotidiano, la carta igienica cela un lato che forse nessuno si aspetta. Forse è meglio partire dall’inizio per far comprendere bene questa tematica che sta molto a cuore agli attivisti e agli ambientalisti del globo intero.

Per formare un rotolo di carta igienica c’è bisogno di tanta acqua e di cellulosa. Arrivati a questo punto molti di voi sanno da dove proviene questo materiale: dagli alberi. A ragione di ciò, la mente corre subito alle distese di alberi che non certo possono rimanere a vita perché utilizzati in questo settore.

La deforestazione è una delle terribili conseguenze. Gli alberi vengono abbattuti per ottenere la materia prima necessaria per la produzione della carta di tutti i generi. L’impatto è significativo sull’ambiente, poiché gli alberi svolgono un ruolo importante nel catturare le emissioni di carbonio.

Deforestazione e gas serra: i rischi associati alla produzione di carta igienica

alberi abbattuti
Deforestazione (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Non solo deforestazione, ma anche squilibri nell’ecosistema. Poi bisogna aggiungere anche il trasporto della carta con pesanti tir che gettano i fumi dell’inquinamento nell’aria. In ultimo, non tutti sanno che la carta igienica va trattata con delle soluzioni che la ammorbidiscono.

In alternativa, la carta potrebbe nascere dalle piante di bambù che hanno un duplice effetto: nascono più in fretta e sono più resistenti. Le soluzioni sono a portata di mano, basta ingegnarsi per capire la differenza.

Certo che non possiamo fare a meno di questo prodotto nel bagno, ma un’opzione ci sarebbe. Si potrebbe utilizzare la carta riciclata. Ci sono intere isole ecologiche con questi elementi buttati. Una volta portati nei reparti industriali e con il giusto processo, potrebbero avere molteplici aspetti positivi.

Meno deforestazione, meno gas nell’ambiente, uguale ad un habitat di lusso. La differenza potrebbe stupire a lungo andare. Nelle cose, c’è sempre bisogno di tempo per far emergere una verità da poter seguire con coscienza.

La natura diventa aggressiva quando gli attacchi aumentano, tagliare intere aree di una zona può mettere a repentaglio la vita di popolazione che vive nella vallata. Un esempio plateale sono le slavine di neve o le frane. Non avendo “intoppi” davanti, la frenata della loro forza è impossibile.

Prodotto dagli alberi
Cellulosa (Canva) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Sensibilizzare le persone sull’importanza del consumo responsabile e dell’adozione di pratiche sostenibili può contribuire a promuovere cambiamenti positivi nell’industria della carta igienica e ridurre l’impatto ambientale complessivo.

Impostazioni privacy