Addio a Francesco Nuti. L’attore aveva 68 anni

Addio al grande regista italiano Francesco Nuti. L’attore aveva 68 anni: si spegne dopo anni di malattia. Il triste annuncio della figlia Ginevra

Addio a Francesco Nuti
Francesco Nuti (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Si è spento nella mattinata di lunedì 12 giugno il grande attore italiano Francesco Nuti: a darne il triste annuncio è stata la figlia Ginevra che lo ha assistito fino all’ultimo respiro. Le parole della giovane, insieme al resto della famiglia, sono state rivolte anche a tutto il personale sanitario che in questi mesi si è preso cura del padre. Un lungo e sentito grazie allo staff di Villa Verde di Roma, dove era ricoverato da diverso tempo.

Non è stato ancora comunicato dove e quando si svolgeranno i funerali: per il momento è stato richiesto il massimo riserbo e di rispettare il dolore della famiglia. Ieri non si è spento solo un padre e un marito, ma anche una delle più rivoluzionarie personalità del cinema italiano. Un attore che è stato in grado di cambiare ed estremizzare i canoni della comicità, apportando dei cambiamenti che mai si erano visti prima.

Francesco Nuti, una lunga e ricca carriera nel cinema italiano

Scomparso Francesco Nuti
Il regista Francesco Nuti (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Chi è Francesco Nuti? Nato e cresciuto in Toscana, in una famiglia di umili origini. Dopo aver trascorso i primi anni a Firenze, si trasferisce con i suoi genitori a Prato dove viene assunto all’interno di una fabbrica. Parallelamente inizia a portare in scena dei piccoli spettacoli: monologhi scritti di suo pugno. È proprio sul finire degli anni ’70 che arriva il momento della svolta, perché l’attore si unisce ad un trio di cabaret: i Giancattivi.

Il talento dell’attore è innegabile, tant’è vero che qualche anno più tardi lascia il trio per dedicarsi al cinema: iniziano le prime collaborazioni come attore e successivamente decide di prendere in mano la macchina da presa e spostarsi dall’altra parte della barriera. Questo gli ha portato immensi riconoscimenti: nel corso della sua carriera si aggiudica non solo il Nastro d’Argento, ma anche l’ambito David di Donatello. Si consacra definitamente sulla scena italiana.

È il 2006 quando Francesco Nuti ha un brutto incidente in casa: una terribile caduta dalle scale che lo porta al coma. Nel 2008 riesce ad uscire dall’ospedale iniziando il lungo percorso di riabilitazione. Il regista si allontana volontariamente dalla scena e nelle 2011 fa una piccola comparsa a Canale 5. Sono anni difficili in cui l’attore è addirittura coinvolto in un caso di cronaca per maltrattamenti nei confronti del suo ex badante. Oggi, solo un ricordo.

12 giugno, si spegne Francesco Nuti
Francesco Nuti (Instagram) – GRAZIAMAGAZINE.IT

Di Francesco Nuti, infatti, vogliamo portarci dietro solo il grande talento, l’innegabile estro creativo e l’instancabile lavoro per il cinema italiano.

Impostazioni privacy